Canduttrice la scrittrice e poetessa Patrizia Pallotta

Adele Desideri, poeta, saggista e critica letteraria, vive e lavora a Milano. Ha pubblicato quattro libri di poesia: Salomè (Il Filo, 2003) con nota critica di Vito Riviello, Non tocco gli ippogrifi (Campanotto, 2006) con postfazione di Ottavio Rossani, Il pudore dei gelsomini (Raffaelli, 2010) con prefazione di Tomaso Kemeny, Stelle a Merzò (Moretti&Vitali, 2013) con postfazione di Paolo Lagazzi e nota critica di Tomaso Kemeny, con il quale è entrata nella Rosa dei finalisti del Premio Letterario Camaiore 2014 e ha ricevuto il Premio con segnalazione al Lorenzo Montano (XXVIII edizione, 2014). Altre sue opere sono presenti in numerose plaquettes, antologie Altre sue opere sono presenti in numerosisime plaquettes, antologie, mostre, volumi storici, e sono state tradotte in inglese, francese, arabo, ma soprattutto in lingua spagnola.


Frascati - L’Associazione Frascati Poesia in collaborazione con il Comune di Frascati, Cultura e Turismo Il delegato , ha organizzato venerdì 5 settembre 2014 presso la Sala degli Specchi di Palazzo Marconi (piazza Marconi, 3), un evento dal titolo “La Rinascita di una nazione”, articolato tra documenti storici filmici dell’Istitito Luce ed un recital poetico ( Libero De Libero, Alfonso Gatto, Salvatore Quasimodo, Antonio Seccareccia), in occasione dell’8 settembre che ogni anno ricorda alla cittadina il bombardamento del 1943. L’obiettivo non è stato quello di analizzare la complessa problematica dell’8 settembre, quanto riscoprire le emozioni e i sentimenti di quegli italiani sotto le bombe. Persino l’orrore del bombardamento di Frascati è narrato da alcune pagine di un diario del tempo.


Malala Yousafzai, studentessa, blogger e attivista Pakistana, in questo video del 12 luglio 2013, giorno del suo sedicesimo compleanno, parla alle Nazioni Unite dopo essere sopravvissuta ad un attentato Il 9 ottobre 2012, in cui è stata gravemente ferita alla testa e al collo da uomini armati saliti a bordo del pullman scolastico su cui lei tornava a casa da scuola.


Samuel Beckett : Genio del “teatro dell'assurdo” La popolarità di Samuel Beckett, nato a Dublino (1906-1989), viene rapportata a molte opere teatrali facenti parte del “Teatro dell”assurdo”, insieme a Eugene Ionesco e Arthur Adamov. Samuel Beckett, ottenne il Premio Nobel mai ritirato, e fra le sue attività ricordiamo il lavoro di segretario per James Ioyce. Il suo capolavoro, quello che raccoglie tutte le ideologie di vita, è rappresentato nel testo “Aspettando Godot”, una delle opere teatrali più significative del '900. La commedia venne dapprima scritta in francese, in seguito tradotta in inglese dallo stesso autore. Sin dalle prime rappresentazioni riscosse un enorme successo. Sembra che la parola GODOT sia l'unione tra GOD (Dio) e OT, simile alle due lettere finali di Charlot – Charles Chaplin-, attore amatissimo da Beckett per le sue gags e film.


Intervista della poetessa Patrizia Pallotta


Presentazione del libro di poesie dell'autrice Patrizia Pallotta


Relatrice Prof.ssa Patrizia Pallotta - Il bene ed il male nella letteratura e nella filosofia


Pagine